Che le valutazioni immobiliari (perizie) siano strumenti di decisione e che affidarsi al primo “millantatore” sia un rischio che non vale la candela è ormai chiaro a tutti: acquirenti, venditori, società, banche, tribunali, investitori etc.

E allora come scegliere e soprattutto come fare?

Riconoscere una buona perizia e un bravo perito è come riconoscere un buon ristorante dove ci lavora un capace cuoco che usa ingredienti tracciati e freschi e ricette di altissimo livello.

Cosi come il piatto non deve solo sembrare bello, con belle fotografie e bei grafici ma avere ingredienti sani e freschi a Km zero con tanto di tracciabilità vera e possibilità di verifica; il cuoco deve essere, se non stellato, preparato e aggiornato con una cucina e attrezzatura in ordine; le ricette quindi devono essere le migliori e di altissimo livello; il servizio e l’ambiente devono essere all’altezza della situazione, ne vale la nostra salute!

Una valutazione immobiliare deve contenere dati reali di recenti compravendite di immobili simili verificabili mediante riscontro nella copia dei titoli (rogiti); il perito valutatore deve possedere un curriculum estimativo adeguati attestato da corsi di formazione specifici, qualifiche e certificazioni UNI, ma soprattutto deve utilizzare i nuovi metodi di valutazione immobiliare, solo così posso fidarmi di quella perizia o giudizio di stima e prendere decisioni economiche, legali e tecniche fondamentali per la nostra salute finanziaria.

I principali segreti sono

Selezionare un perito Valutatore immobiliare profilato

www.ElencoNazionaleValutatoriImmobiliari.it

Trovare e/o verificare tutte le vere compravendite in Italia

www.RicercaCompravendite.it

Conoscere il miglior modo per calcolare il Valore di Mercato

www.ValutazioneImmobiliareStandard.it

Sapere come applicare e/o verificare le perizie

www.perCorsidiEstimo.it