Intuitivo e utile. Così un ragazzo che ha appena conseguito la maturità all’Istituto per geometri, oggi CAT Costruzioni, Ambiente e Territorio, ha descritto STIMATRIX PRO, il software ideato da STI di Mantova per facilitare il lavoro dei periti immobiliari nello svolgere perizie o meglio Rapporti di Valutazione conformi alle migliori pratiche estimative internazionali come gli IVS, EVS, il Codice di Tecnoborsa, le Linee Guida promosse dall’ABI per la valutazione degli immobili a garanzia dei crediti ipotecari e la norma UNI 11612 sulla stima del valore di mercato degli immobili.

Si chiama Federico Giannuli e per la realizzazione della sua tesina, recentemente discussa nel corso dell’esame di maturità dell’Istituto Guarini di Modena, ha utilizzato proprio questo software che l’azienda mette a disposizione gratuitamente sia agli Istituti scolastici di settore sia ai singoli studenti.

Federico, di cosa tratta la tua tesina?

Nella mia tesina di maturità ho voluto mettere a confronto due realtà immobiliari, quella inglese e quella italiana attraverso due dei maggiori siti online di annunci immobiliari. Ne è uscito fuori come il mercato inglese sia molto più trasparente di quello italiano perché mette a disposizione dell’utente diverse informazioni piuttosto dettagliate di un immobile che noi in Italia non forniamo. Non ultimi i prezzi di vendita degli immobili stessi che in Inghilterra risultano essere molto più reali e disponibili.

E questo perché secondo te?

Perché si tratta di dati che spesso in Italia sono difficili da reperire. L'unica piattaforma che fornisce dati di vere compravendite in Italia è STIMATRIXCity con il servizio "Ricerca compravendite 2.0". Il mio lavoro si è concentrato sul confronto delle piattaforme di pubblicità immobiliare.

Conosci il software “STIMATRIX PRO” di STI?

Si molto bene. Lo abbiamo utilizzato molto negli ultimi due anni di scuola e ci hanno insegnato a sfruttarne tutte le potenzialità. Devo dire che l’ho trovato molto utile. Grazie alle lezioni del prof. Tiziano Venturelli è stato decisamente facile e veloce iniziare a utilizzarlo.

Che cosa ti ha colpito di più di questo strumento?

La caratteristica che più mi ha colpito è il fatto che si connetta in automatico a Google Maps e a Street View permettendo di vedere direttamente le immagini degli immobili per i quali si sta realizzando una stima. Inoltre mette a disposizione tutti quei dettagli e informazioni relativi all’immobile oggetto di perizia altrimenti difficili da reperire o che saremmo costretti a cercare attraverso altre fonti con un’evidente perdita di tempo.

E’ complicato da utilizzare?

Assolutamente no. Anzi è molto intuitivo. Basta procedere attraverso i diversi step di ricerca che il software suggerisce. Inoltre i calcoli che fa in automatico sono davvero utili. E molte procedure sono semplificate al massimo. Posso dire senza dubbio che è uno strumento che mi ha aiutato tantissimo e che sia un modo efficace per garantire maggiore trasparenza e oggettività nella stima.

Pensi in futuro di voler intraprendere la professione di valutatore immobiliare?

Per il momento non lo so. Vedremo più avanti. Al momento mi sto concentrando ancora nella scelta dell’Università. Molto probabilmente mi orienterò verso una facoltà di stampo economico anche se marketing internazionale o lingue non mi dispiacerebbero.