Valter Giammaria, Presidente di Tecnoborsa, durante la presentazione del 1 Dicembre 2017 ha annunciato: “il risultato conseguito con la nuova edizione ci consente di pubblicare un’opera di valore internazionale, in linea con la mission istituzionale; siamo lieti di aver dato alle stampe un testo che contribuisce allo sviluppo dell’intero settore economico-professionale di riferimento”. Giampiero Bambagioni, responsabile scientifico e coordinatore del progetto ha aggiunto :”il Codice delle Valutazioni Immobiliari costituisce uno ‘standard affidabile’ allineato alle normativa di riferimento e ai principi valutativi internazionali che possiede una valenza strategica per il sistema Paese ai fini dello sviluppo dei mercati e della trasparenza e intelligibilità dei valori immobiliari per qualunque finalità siano essi stimati, inclusa anche la determinazione del Loan-to-Value per l’erogazione di mutui, la stima della garanzia dei Non Performing Loans (NPL) e il valore degli asset dei fondi immobiliari”.

Il Codice prevede, inoltre, ai fini della valutazione della qualità complessiva dell’edificio e della potenzialità del medesimo di conservare nel tempo la propria utilità e il proprio valore, di identificare un sistema di rating comprendente l’applicazione di 22 componenti, articolati in variabili e sottovariabili. Fra queste: le caratteristiche edilizie, il livello di isolamento acustico, l’efficienza energetica, la solidità strutturale (che implica l’analisi della vulnerabilità sismica con evidenziazione delle eventuali criticità) che prevede la determinazione della classe di rischio.

Acquista il testo con spedizione gratuita su STIMATRIX.